Ora Yassine riposa nel cimitero di Fossano

È stato sepolto nel campo dedicato ai defunti di religione islamica. Centinaia di persone, e tantissimi giovani, hanno accolto la bara al suo arrivo in via Imperia

Ora riposa nel cimitero di Fossano, Yassine Bentarghi, il 15enne trovato morto lunedì mattina vicino ai binari lungo la linea ferroviaria Fossano-Cuneo. Sabato pomeriggio - dopo l’autopsia - si sono celebrati i funerali. La sua salma, composta in una bara bianca sormontata da un drappo con versetti del Corano, è stata accolta alle 13 in via Imperia, davanti alla casa in cui viveva con i genitori e con la sorellina. Ad attenderlo centinaia di persone, che si sono strette nel cortile per un momento di preghiera guidato dall’imam di Cuneo Abdenasser Rachadi. Poi ha compiuto il suo ultimo viaggio verso il cimitero, dove è stato sepolto nel campo dedicato ai defunti di religione islamica, vicino alla tomba di Soufian El Kaddouri, il bambino investito nel 2010 in viale Regina Elena. 

Lacrime e commozione hanno accomunato i presenti in una giornata straziante, confortata dalle parole dell’imam e del membro della comunità islamica provinciale Mohammed Oumellouk. Alla cerimonia sono interventi anche il parroco di Sant’Antonio don Sergio Daniele e l’assessore alle Politiche sociali Simonetta Bogliotti. Nel tardo pomeriggio è previsto un nuovo momento di preghiera nel centro Santa Chiara.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 21 novembre