“Spes contra spem – Liberi dentro”: proiezione gratuita ai Portici

È possibile pensare un reinserimento sociale anche per i detenuti dell’Alta Sicurezza? Martedì 27 novembre, alle 21, al cinema I Portici, il film girato tra gli ergastolani del carcere di Milano. Ingresso libero

“Spes contra spem - Liberi dentro” è il titolo del docu-film diretto da Ambrogio Crespiche viene proiettato martedì 27 novembre al Cinema i Portici,ore 21 (lunedì sarà a Cuneo al Cinema Monviso).

Il titolo è tratto da un passaggio della Lettera di San Paolo ai Romani su Abramo che “ebbe fede sperando contro ogni speranza” mentre il testo è frutto della riflessione comune fra detenuti e operatori della Casa di Reclusione di Milano Opera. Si compone di interviste con condannati all’ergastolo, il direttore del carcere, gli agenti di polizia penitenziaria ma anche con il capo del DAP. Fa emergere con chiarezza non solo un cambiamento interiore dei detenuti – nel loro modo di pensare, di sentire e di agire – ma persino la rottura esplicita con logiche e comportamenti del passato e testimonia una maggiore fiducia nelle istituzioni: anche il carcere può rendere possibile un cambiamento e una riconversione da persone detenute in persone autenticamente libere. Prodotto da Nessuno tocchi Caino e Indexway, è stato presentato alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e alla Festa del Cinema di Roma.

La proiezione, a ingresso libero, sarà preceduta da un’introduzione del garante regionale dei detenuti Bruno Mellano; interverranno il segretario dell'associazione “Nessuno tocchi Caino” Sergio D’Elia, la presidente del Consiglio comunale di Fossano Rosita Serra e la Garante di Fossano, Rosanna Degiovanni.