Crf-H1-M-728x90 OK

Ripresi dalle telecamere i vandali del presepe del Maira

Profanato la notte di Natale 

La sera della vigilia di Natale, poco dopo che una folta di “pellegrini” guidati dal parroco don Marco Giobergia aveva deposto il Bambin Gesù nella capanna del presepe allestito alle falde dei ruderi del castello, alcuni giovinastri hanno approfittato del libero ingresso per mutilare sei statue disseminate nel parco che fanno parte del complesso realizzato con il polistirolo dal gruppo Amici del presepe. 

Naturale il disappunto degli organizzatori che la mattina di Natale hanno scoperto gli atti vandalici, e che nel giro di qualche ora avevano già ripristinato il danno per non privare il visitatore della bellezza di questo insieme.

I profanatori sono stati ripresi dalle telecamere al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Savigliano.

 “È davvero vergognoso quello che è stato ripreso dalle telecamere - interviene il sindaco Pino Sarcinelli -, non solo l’accanimento contro le statue ma anche sbeffeggiamenti davanti alle telecamere. Qualcuno senza vergogna ha anche fatto i suoi bisogni, altri portavano le statue in giro tenendole sottobraccio violando il presepe considerato un simbolo sacro. Speriamo grazie alle telecamere siano riconosciuti e scontino il prezzo per questo gesto ignobile”.

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 2 gennaio

AGD Cultura a Porte aperte 728X90 2019