Crf-H1-M-728x90 OK

Icons chiude, aprendo all’«Infinito»

Chiude la mostra Icons; alle 18 di domenica 31 marzo evento di poesia e culture in dialogo

Chiude domenica 31 marzo la mostra di icone e opere d’arte sacra provenienti dal monastero “Dominus Tecum” di Pra’d Mill, organizzata al Museo Diocesano di Fossano (via Vescovado 8): apertura dalle 15 alle 18, ingresso libero. Chiude alle 18, con un evento dal titolo “Veli scalzi verso l’infinito” per mettere al centro la poesia, mettendo al centro l’uomo.

Poesia “Social Club”

La mostra, che fa parte del progetto “Museo Diocesano Social Club”, integra e include culture, fragilità, percorsi attraverso un’esperienza immersiva di fruizione dei beni artistici museali che cambia il modo divedere l’arte, grazie al coinvolgimento di volontari sociali e narratori inediti (tra i quali nuovi italiani, migranti, detenuti, persone fragili…). Icons è in questo una mostra di esseri umani, di volti e di sguardi. Protagoniste non sono tanto le opere provenienti dal monastero di Pra’d Mill, quanto le persone. 

Domenica 31 marzo alle 18, nella Sala dei Vescovi (via Vescovado 14), protagonista sarà la poesia come un ponte fra culture e sensibilità diverse. Poeti occidentali, poeti orientali e di tradizione islamica, dialogheranno sul senso del “velo”, del “disvelare” e della “rivelazione”. Veli, come parole che ci faranno viaggiare, che ci faranno toccare il Mistero. Paesi diversi, tensioni diverse e una sola comunità, la nostra, di esseri umani.

Ospite del pomeriggio, tra gli altri, ci sarà Mohamed Amine Bour (Asterio): poeta che affronta il tema della crisi di identità dei giovani marocchini di seconda generazione. Recentemente Asterio è stato chiamato a leggere i suoi scritti anche al Salone del libro di Torino.

I promotori

“Museo Diocesano Social Club” è uno dei tre progetti vincitori dal Bando “Musei Aperti” 2016 della Fondazione Crc. Il progetto sperimenta un modello innovativo di valorizzazione del Museo Diocesano di Fossano ed è promosso dalla Diocesi di Fossano insieme all’impresa sociale Culturadalbasso, alla Consulta Regionale per i Beni Culturali Ecclesiastici (progetto Città e Cattedrali), alla Caritas diocesana di Fossano e all’Associazione Volontari per l’Arte e Amici del Museo di Fossano Onlus.  Il progetto gode del patrocinio del Comune di Fossano. Icons, come il progetto Museo Diocesano Social Club, raccontata col linguaggio dell’arte ciò che concerne la vita, le relazioni e i bisogni della società. Una società in cambiamento, che ha molte sfide aperte davanti a sé.