Crf-H1-M-728x90 OK

Fiamme gialle scoprono 9 lavoratori “in nero”

I finanzieri hanno controllato imprese nel settore "della ristorazione e dei servizi alla persona"

Quattro lavoratori “irregolari” e nove “completamente in nero”. È il bilancio dei controlli che, nei giorni scorsi, la Guardia di finanza di Fossano ha effettuato “nei confronti di diverse imprese operanti nel settore della ristorazione e dei servizi alla persona”.

“Gli approfondimenti svolti dagli ispettori della Tenenza di Fossano – spiegano, nel dettaglio, dal Comando provinciale di Cuneo – hanno permesso di individuare quattro lavoratori irregolari, in quanto sprovvisti dell’attivazione della prestazione lavorativa per la giornata sottoposta a controllo, e nove lavoratori completamente «in nero», poiché privi di contratto di assunzione o di chiamata, di documentazione che attesti la parte retributiva e contributiva e di qualsiasi copertura assicurativa che tutela il lavoratore in caso di infortunio”. “In due degli esercizi controllati più del 20% della forza lavorativa presente è risultata essere in nero – aggiungono dal Comando provinciale –. Pertanto, in attuazione della legge sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, è stata richiesta la sospensione dell'attività imprenditoriale".

Interventi di questo tipo, effettuati dalle Fiamme gialle, puntano “non solo a contrastare l’evasione fiscale e contributiva, maanche a tutelare la sicurezza e l’incolumità dei lavoratori, facendo sì che vengano riconosciuti lori i diritti previdenziali, assicurativi e contributivi”. 

Mirabilia-H2-M-728x90 Giugno