Crf-H1-M-728x90 OK

Capi eccellenti alla Fiera del Vitello Grasso

La gualdrappa per il miglior vitello grasso è stata assegnata all'azienda Streri di Chiusa Pesio; quella per la miglior vitella all’azienda Dogliani di Rocca De Baldi (dell'associazione La Granda); la miglior vitella Coalvi è di Fruttero di Trinità; il miglior vitello Coalvi è dei fratelli Delsoglio di San Martino che si sono anche aggiudicati il primo premio per il miglior vitello castrato Coalvi

Sono andati "Oltrestura" le due gualdrappe più ambite della Fiera del Vitello grasso: il 1° premio per il miglior vitello grasso è stata assegnato all'azienda Streri di Chiusa Pesio; quella per la miglior vitella all’azienda Dogliani di Rocca De Baldi (che si è anche aggiudicato il 1° premio per i vitelli castrati della coscia). Oltrestura anche il premio per la miglior vitella Coalvi, assegnato all'azienda Fruttero di Trinità, mentre il miglior vitello Coalvi è dei fratelli Delsoglio di San Martino che si sono anche aggiudicati il primo premio per il miglior vitello castrato Coalvi

La Fiera, che si è svolta questa mattina (mercoledì 10 aprile) in piazza Dompé ha riscosso un grande successo di partecipazione: 86 i capi presentati dagli allevatori, molto apprezzati dalle giurie, dal pubblico e soprattutto dai macellai giunti non solo dal Torinese e dalla Liguria ma anche dalla Lombardia. Per la prima volta, l’esposizione dei capi è stata affiancata dal Mercato della Terra organizzato da Slow food con Campagna Amica (Coldiretti); nella mattinata si è svolta un’interessante conferenza del veterinario Sergio Capaldo sull’Agricoltura simbiotica e sul progetto di un “Distretto simbiotico” d cui Fossano potrebbe diventare Comune capofila.

Il servizio completo (con l'elenco di tutti i premiati) su la Fedeltà di mercoledì 17 aprile