Crf-H1-M-728x90 OK

Al via il premio “Castello degli Acaja”

Porterà a Fossano oltre cento prestigiose auto storiche, con equipaggi anche dall'estero

L’evento è giunto alla sua decima edizione. Ma la storia che questo evento racconta è ben più antica: risale alla metà del secolo scorso.

Parliamo del premio “Castello degli Acaja”, una delle iniziative che si inseriscono nel grande contenitore di “Expoflora”, in programma per il prossimo week-end (sabato 11 e domenica 12 maggio). Come i lettori ricordano, il premio (che, precisiamo, non è una competizione) è dedicato alle auto storiche, meglio alla loro “storia, arte, stile, nobiltà”: alcuni dei veicoli che sfileranno sabato e domenica risalgono agli anni Cinquanta del Novecento e, per questo, abbiamo sottolineato quanto sia antica la storia che l’appuntamento del week-end porta con sé.

Tour fra città

La possibilità di godersi la vista delle auto storiche, che approderanno in piazza Castello (e non solo) come negli anni scorsi, Fossano dovrà condividerla con altre città. Il premio vuol essere infatti un’occasione per gli equipaggi - spesso giunti da lontano - di scoprire il territorio. 

Se infatti il venerdì pomeriggio è dedicato all’arrivo dei partecipanti a Fossano, dove potranno partecipare all’incontro “Il design e il tempo” al castello e cenare a palazzo Daviso, al sabato gli equipaggi, in partenza sempre da piazza Castello, raggiungeranno prima Cherasco per la visita a palazzo Gotti di Salerano e poi Govone per un tour al castello; dopo il pranzo, tappa in piazza Duomo ad Alba e rientro a Fossano per la cena di gala alla Bottega Balocco. Alla domenica, durante la mattinata le auto storiche saranno impegnate in tour nelle Langhe - con passaggio a Monforte, Clavesana e Bastia Mondovì per la visita alla chiesa di San Fiorenzo - in attesa del rientro a Fossano, per il pranzo a palazzo Righini; al pomeriggio, sfilata conclusiva in via Roma.

Il premio è organizzato dall’associazione “Acaja storico”.

Veicoli prestigiosi

Le vetture iscritte al premio sono ben 115, tutte ovviamente storiche; di esse, circa 30 sono stante prodotte prima dell’ultima guerra. Qualche nome: Fiat 1100E Musone, Lancia Aurelia B24 S, Lancia Fulvia 1100 I serie, Lancia Fulvia Zagato, Alfa Romeo 1300 junior Osso di seppia, Lancia Appia I serie, Triumph TR3A Spider, Triumph Spitfire 1500, NSU Prinz 1000 C, Mercedes SL 420 W107. 

Viaggeranno sulle auto storiche, nella “due giorni” fossanese, oltre 300 persone; gli equipaggi provengono da varie regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna) e paesi esteri (Francia, Svizzera, Svezia e Germania).

AGD Cultura a Porte aperte 728X90 2019