Crf-H1-M-728x90 OK

Ultimo Caffè Gospel della stagione

Per l'ultimo appuntamento del 2019 è stato scelto il salmo 46; il commento teologico affidato a don Luca Margaria

fuori dal coro al caffè gospel

Il ciclo di Caffè Gospel si chiude giovedì 16 maggio (alle 20,45) con l’ultimo appuntamento nello spazio spettacoli dei Battuti Bianchi a Fossano. Per questo quinto “Caffè” è stato scelto il salmo 46, un inno a Dio “re di tutta la terra”, in cui si invitano i popoli ad applaudire e a gioire. “Nel Salmo ritornano parole importanti che abbiamo già visto negli incontri precedenti e che ci portano ancora una volta a riflettere sul senso di popolo e nazione e a sentire il suono degli strumenti che animavano l’antico Tempio di Gerusalemme o gli inni, massima espressione umana di lode al Creatore - spiega Maria Teresa Milano, ebraista e anima dei “Caffè” insieme alle “Voci fuori dal coro” -. Il Salmo 46 contiene anche due riferimenti fondamentali per la storia del popolo di Israele e per la nostra esperienza umana e di fede: le figure di Abramo e Giacobbe, memoria eterna della promessa di Dio al popolo”.
La formula del Caffè Gospel è collaudata: c’è la musica delle voci “Fuori dal coro” dirette dal maestro Roberto Beccaria e affiancate dal coro giovani dello Spirito Santo (già co-protagonista nella prima e terza serata); il testo del Salmo viene letto (in ebraico) e commentato dell’ebraista Maria Teresa Milano; c’è l’interpretazione teologica, curata dai docenti dello Studio teologico interdiocesano (Sti) e dell’Istituto superiore di scienze religiose (Issr) di Fossano: giovedì è affidata a don Luca Margaria, sacerdote saluzzese, preside dello Sti. A fine serata c’è la possibilità di un caffè o di una bevanda (offerti dalla ditta Sigma di Arese). L’iniziativa si svolge in collaborazione con la diocesi di Fossano, l’associazione culturale L’Atrio dei Gentili, Sti e Issr.