Crf-H1-M-728x90 OK

Domenica in Granda 493mila cittadini alle urne

Si vota anche per europee e per la Regione

tabelloni dedicati alla propaganda elettorale

Domenica 26 maggio sono chiamati al voto 493.007 cittadini della Granda. Si vota per amministrative, regionali ed europee, dalle 7 alle 23.
A Fossano sono quattro i candidati che si sfidano nelle elezioni comunali. Sono Cristina Ballario, Paolo Cortese, Ilaria Riccardi e Dario Tallone. In corsa 14 liste e 188 i candidati alla carica di consigliere comunale. Gli elettori sono 20.442. Per conoscere il nome del primo cittadino potrebbe non bastare la giornata di domenica. Se nessuno supererà la soglia del 50%, infatti, bisognerà ricorrere al ballottaggio, domenica 9 giugno. Lunedì invece conosceremo già il nome del primo cittadino nei sette Comuni al di sotto dei 15 mila abitanti della nostra zona dove si vota: Centallo, Villafalletto, Genola, Cervere, Trinità, Sant’Albano, Vottignasco. In tutta la provincia Granda complessivamente saranno eletti 179 sindaci.
Come alle Comunali a Fossano, sono quattro anche i candidati alla presidenza della Regione Piemonte: Sergio Chiamparino per il Centro-sinistra, Alberto Cirio per il Centro-destra, Giorgio Bertola per il Movimento 5 Stelle e Valter Boero per il Popolo della famiglia. Anche qui sono 14 (come a Fossano) le liste presenti in provincia di Cuneo a sostegno dei quattro candidati: sette per Chiamparino, cinque per Cirio, una a testa per Bertola e Boero. Sapremo già lunedì pomeriggio chi verrà eletto perché le elezioni regionali sono a turno unico, cioè non è previsto il ballottaggio.
Infine, le Europee, un appuntamento che cade a cinque anni esatti dall’ultima tornata elettorale, anche se da allora sembra passato un secolo, tali e tanti sono stati in cambiamenti intervenuti nel contesto nazionale e internazionale. Ma posta in gioco è elevata. Come ha detto nei giorni scorsi il Capo dello Stato Sergio Mattarella (contenute in un messaggio all’assemblea di Rete Imprese Italia) le elezioni europee sono “un’opportunità che ci rammenta la nostra appartenenza a una casa comune, cui dobbiamo contribuire con impegno per dare nuovo slancio a un modello basato su diritti, libertà, responsabilità e solidarietà, al fine di superare insieme le criticità”.
Sono 16 i simboli di partito tra cui gli elettori potranno scegliere nella circoscrizione Nord Ovest (Piemonte, Lombardia, Liguria e Valle d’Aosta). Otto i candidati della provincia di Cuneo: la fossanese Ivana Borsotto in lista con il Pd; Franco Graglia, ex sindaco di Cervere, che correrà anche per le Regionali, con Forza Italia; Marco Racca, di Savigliano, con la Lega; Gianna Gancia, di Narzole, ex presidente della Provincia, sempre con la Lega; Nicola Clerici, anche lui saviglianese, assistente della deputata Fabiana Dadone, per il Movimento 5 Stelle; Nello Fierro, di Cuneo, per “La Sinistra”; Giacomo Lombardo, sindaco di Ostana, con “Autonomie per l’Europa”; e Beppe Lauria, ex assessore provinciale, anche lui di Cuneo, per Casapound e Destre Unite. Sono di origine cuneese anche Emma Bonino (+ Europa) e Daniela Santanché (Fratelli d’Italia), Massimiliano Panero (Casa Pound), Alberto Musacchio (Partito Animalista) e Maria Cristina Migliore (Movimento 5 Stelle). Domenica sera avremo i primi exit poll, ma occorrerà attendere la mattinata di lunedì per avere i risultati definitivi.

Mirabilia-H2-M-728x90 Giugno