Crf-H1-M-728x90 OK

Via Mondovì, fiammata da una cisterna del gas. Operaio in codice rosso al Cto

Incidente durante la rimozione di una cisterna interrata. Un operaio è in codice rosso

foto d'archivio: un'ambulanza del 118

Non è stata un’esplosione, come sembrava in un primo momento, ma una fiammata di gas a investire i quattro operai della Milaservice (una ditta di Bene Vagienna) che venerdì mattina erano impegnati nella sostituzione di una cisterna di gpl all’esterno di una villa in via Mondovì, a Fossano. Uno di loro è stato trasportato in codice rosso al Cto di Torino, dove è sotto osservazione per le ustioni, ma non si trova in pericolo di vita. Altri due sono stati trasportati in codice giallo all’ospedale di Cuneo. L’incidente è avvenuto intorno alle 9,45: gli operai erano al lavoro per la sostituzione di un bombolone interrato. “Le cause sono ancora in corso di accertamento - spiega Elpidio Balsamo, comandante della Compagnia dei Carabinieri di Fossano -, ma è probabile che in uno dei tubi ci fosse un residuo di gas e che nei lavori di posa delle condutture, tramite l’utilizzo di un martelletto, si sia sprigionata una scintilla che ha innescato una fiammata in direzione degli operai”. Sul posto - il cortile di un’abitazione privata poco oltre l’Unifarma, in direzione di Sant’Albano - sono intervenuti l’elisoccorso (atterrato nei dintorni), due ambulanze, i carabinieri di Fossano, i vigili del fuoco di Fossano e Cuneo e il personale dello Spresal, il servizio di prevenzione e sicurezza sul lavoro per le verifiche del caso.