Crf-H1-M-728x90 OK

Fossano, dal 1° luglio debutta NeosApp

L’applicazione che consentirà di pagare la sosta nei parcheggi blu direttamente dal cellulare

Neos App

Era prevista per la seconda metà di giugno; con qualche giorno di ritardo - dal 1° luglio - insieme a NeosPark, arriverà NeosApp, una app che consentirà il pagamento della sosta in zona blu tramite cellulare. L’applicazione, scaricabile gratuitamente sia su iOS che su Android, permette di indicare sullo schermo dello smartphone, dopo l’attivazione della funzione di geolocalizzazione, la zona in cui si intende sostare e la programmazione del tempo di sosta che si prevede di utilizzare, con il calcolo del costo presunto per la frazione di tempo selezionata. Il cellulare avviserà l’automobilista quindici minuti prima dello scadere del tempo e fornirà la possibilità di prolungare ulteriormente la sosta se si dispone di credito sufficiente.

La novità è che NeosApp si potrà ricaricare anche in contanti, oltre che con carta di credito, PayPal o recandosi in banca. A Fossano sarà possibile recarsi nei punti vendita convenzionati per attivare il servizio ed effettuare la ricarica da 10 euro. Le rivendite, dove si potrà continuare ad acquistare anche il tradizionale NeosPark, sono quattro: il Bar Tom, la stazione Agip di Allocco, la tabaccheria I 3 fiammiferi e la tabaccheria Smile. Per i Fossanesi l’attivazione del servizio è gratuita.

Chiunque utilizzi la NeosApp avrà un codice seriale univoco attraverso il quale sarà identificato dal sistema. Il codice consentirà di immagazzinare e identificare ogni singola operazione effettuata dall’utente. Al cliente che si recherà presso i rivenditori autorizzati verrà consegnata una tessera con il codice grazie al quale potrà ricaricare il borsello App. Diversamente il codice seriale verrà generato dall’App. La tessera riporterà la dicitura “Io parcheggio con NeosApp” e dovrà essere esposta sul cruscotto dell’autovettura per essere letta dal personale che effettua i controlli.

NeosApp è abbinabile a più autovetture e sarà utilizzabile in tutte le città dove il servizio è già attivo e ovunque sarà abilitato in futuro.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 3 luglio