Crf-H1-M-728x90 OK

All’Alstom una targa ricorda Martina

L'ingegnere di Bene Vagienna, morta a 51 anni, vi lavorava come senior expert: "È stata un precursore"

La presentazione della targa in ricordo di Martina Beccaria all'Alstom di Savigliano

All’Alstom ferroviaria di Savigliano, dove lavorava, c’è una targa in ricordo di Martina Beccaria, l’ingegnere di Bene Vagienna morta nel 2016 a soli 51 anni. I suoi ex colleghi l’hanno posta nella sala Innovazione: “Vogliamo così far capire - spiegano - chi fosse Martina e quale importante contributo abbia dato all’azienda”.

“L’obiettivo non è vivere per sempre… L’obiettivo è creare qualcosa che vivrà per sempre”, si legge sulla targa, affissa nelle scorse settimane. Vicino al nome di Martina c’è scritto “senior expert”: è il riconoscimento che le fu assegnato direttamente dalla sede centrale dell’Alstom e con cui i vertici di Parigi attestavano il suo ruolo nell’ambito della crescita tecnologica. “È stata un precursore”, aggiungono - non a caso - i suoi ex colleghi.

Il ricordo del suo ingegno e della sua competenza non è l’unico che resti della vita di Martina, purtroppo breve. La donna destinò un lascito alla sua città, Bene Vagienna, perché fosse allestito un laboratorio di scienze alla scuola media e un giardino alla Residenza per anziani Paola Gambara. Realtà che si sono concretizzate negli anni scorsi e che ricordano, soprattutto a bambini e anziani, chi fu Martina.