Crf-H1-M-728x90 OK

Asti-Cuneo, Borgna chiede un incontro al nuovo ministro

Nel giorno dell’insediamento del governo Conte II, il presidente della Provincia ha scritto a Paola De Micheli, neo-ministro a Infrastrutture e Trasporti

Asti-Cuneo, la protesta dei sindaci

Nel giorno in cui il governo Conte II si è insediato a Roma (giovedì 5 settembre, ndr) con la cerimonia di giuramento dei ministri, il presidente della Provincia di Cuneo Federico Borgna ha scritto al neo ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Paola De Micheli, per chiederle un appuntamento sulle criticità infrastrutturali della Granda. Borgna ha citato, primo fra tutti, il dossier per il completamento dell’autostrada Cuneo-Asti che rappresenta un’urgenza assoluta per il territorio cuneese, ma anche il raddoppio del tunnel di Tenda su cui si sono accumulati pesanti ritardi, il raddoppio della linea ferroviaria Torino-Cuneo-Nizza tuttora inadeguata, la realizzazione della variante di Demonte e l’annoso problema della manutenzione della rete viaria provinciale, la terza più estesa d’Italia, per la quale mancano importanti risorse. Sono i temi che lo stesso Borgna aveva già sottoposto all’attenzione del presidente del Consiglio Conte e dell’allora ministro Danilo Toninelli durante la loro visita in provincia di Cuneo il 18 marzo scorso. All’incontro di Roma potrebbe partecipare una delegazione istituzionale rappresentativa del territorio.

Su "la Fedeltà" di mercoledì 11 settembre

AGD Cultura a Porte aperte 728X90 2019