Crf-H1-M-728x90 OK

Sabato sera incontro con don Di Piazza, prete di frontiera

Ospite a Fossano in occasione della Carovana per la Pace

Carovana della Pace

Una camminata di uomini e donne, giovani e bambini che credono nei valori della Costituzione e del Vangelo; una risposta a Francesco che invita a prendere posizione: “Voi griderete prima che gridino le pietre?” domandò ai giovani in piazza San Pietro durante la domenica delle Palme 2018. Perché non si può stare zitti di fronte all’ingiustizia e alle disuguaglianze; non si può rimanere indifferenti mentre in tanti mari come nei deserti africani o messicani continuano a morire centinaia di persone.
Questo e molto altro è la Carovana della pace, in programma domenica pomeriggio 22 settembre. Si tratta di una manifestazione nata nel 1986 grazie a don Aldo Benevelli, organizzata dalla Commissione Giustizia e Pace delle diocesi di Cuneo e Fossano, in collaborazione con altri uffici di pastorale, tanti Comuni e associazioni del territorio, inserita nei percorsi celebrativi degli eventi tragici avvenuti a Boves nel settembre del 1943.
I partecipanti della Carovana partiranno quest’anno non solo da Cuneo, ma anche da Borgo San Dalmazzo e da Chiusa Pesio passando per Peveragno per incontrarsi tutti a Boves alle 16. Qui interverranno con le loro testimonianze don Luigi Ciotti, Pierluigi Di Piazza e zia Caterina.

Don Luigi Di Piazza sarà già ospite a Fossano la sera prima, sabato 21 settembre, per un incontro aperto a tutti: alle 20,45 nel salone della chiesa dello Spirito Santo, aiuterà a riflettere sul tema “Non girarti dall’altra parte. Le sfide dell’accoglienza” (ingresso libero).
Don Luigi di Piazza è il fondatore del centro di accoglienza per stranieri e di promozione culturale ‘Ernesto Balducci’ di Zugliano (Udine); autore di molti libri, ha aiutato migliaia di giovani studenti a non aver paura dei grandi ideali e ha dato speranza e futuro nel suo Centro a centinaia di uomini e donne vittime della violenza del nostro mondo.