Crf-H1-M-728x90 OK

Ambiente, la fede ci spinge a scelte coraggiose

Mese del creato - 3ª puntata

Nel bel video sul mese del creato 2019 Papa Francesco afferma con chiarezza che “la nostra solidarietà con la casa comune nasce dalla nostra fede”, perché la Creazione è un progetto dell’amore di Dio all’umanità. Tanti cristiani non l’hanno ancora capito e già la «Laudato si’» denuncia coloro che, impegnati e dediti alla preghiera, con il pretesto del realismo e della pragmaticità, spesso si fanno beffe delle preoccupazioni per l’ambiente e sono passivi, non si decidono a cambiare le proprie abitudini sbagliate. 
Ecco allora, per noi cristiani, questo “tempo del creato” per aiutarci a vivere una conversione ecologica, cioè “lasciar emergere tutte le conseguenze dell’incontro con Gesù nelle relazioni con il mondo che ci circonda”. È questo il tempo per riabituarci a pregare immersi nella natura, dove nasce spontanea la gratitudine a Dio creatore. Troviamo del tempo e organizziamoci!
È questo il tempo per riflettere sui nostri stili di vita e su come le nostre scelte quotidiane in fatto di cibo, consumi, spostamenti, utilizzo dell’acqua, dell’energia e di tanti beni materiali siano spesso sconsiderate e dannose. Informiamoci e aiutiamoci!
È questo il tempo per intraprendere azioni profetiche, nelle nostre case come nelle nostre comunità. Molti giovani stanno alzando la voce in tutto il mondo, invocando scelte coraggiose. Ci inviteranno anche durante la Carovana della pace di domenica 22 settembre a partecipare a un grande sciopero globale per il futuro, il 27 settembre, in qualcuna delle nostre città. Non potremo non essere presenti, non ascoltare questo grido delle giovani generazioni deluse da troppe promesse disattese. I giovani ci ricordano che la Terra non è un bene da sciupare, ma un’eredità da trasmettere; che sperare nel domani non è un bel sentimento, ma un compito che richiede azioni concrete oggi. A loro dobbiamo risposte vere, non parole vuote; fatti, non illusioni. Coraggio! Coerenti con la nostra fede per il futuro!

Flavio Luciano, Commissione “Giustizia, pace e custodia del creato”