Crf-H1-M-728x90 OK

Forum delle famiglie, “flash mob” in piazza Montecitorio

In centinaia davanti al Parlamento con cartelloni e volantini per chiedere un dietrofront del governo sul provvedimento escluso dalla manovra

(foto Cristian Gennari-Siciliani/SIR)

In piazza c’è Emma, madre di 4 figli e lavoratrice a partita iva, che è “andata avanti senza poter contare sul supporto dello Stato né per i servizi né per conciliare il lavoro con la maternità”. C’è Davide, 25 anni, che una famiglia vorrebbe crearla ma è consapevole che “il mercato del lavoro è insatabile” e realizzare il suo desiderio è “difficile”. Per entrambi un assegno unico per la natalità sarebbe un supporto importante. Ed è proprio quello che chiedono le centinaia di persone che hanno portato passeggini e seggioloni vuoti in piazza Montecitorio, a Roma, come simbolo dell’inverno demografico che sta colpendo il Paese. Sono quelli delle famiglie, che il Forum delle associazioni familiari ha collocato (oggi pomeriggio 17 ottobre) di fronte al Parlamento e a un passo da Palazzo Chigi, sede del Governo, per ribadire l’importanza del provvedimento, cioè l’assegno unico, che invece il governo non ha inserito nella manovra. La proposta avanzata dal Forum era quella di un assegno mensile a figlio, per un determinato periodo, di circa 240 euro. Convinte che la partita non sia finita, le famiglie che aderiscono al Forum sono tornate in piazza portando diversi volantini e cartelloni con slogan ma soprattutto con le loro convinzioni: “Nascite zero, futuro nero”, “figlio=bene comune”, “le famiglie non sono il problema ma la soluzione”... continua a leggere

F.P. (fonte SIR)