Crf-H1-M-728x90 OK

Riscoprire l’Europa: l‘ambiente e le sue sfide raccontate al cinema

Alla sala Lanteri di Cuneo; la rassegna apre lunedì 18 novembre con "Antropocene"

Locandina film

Come spesso accade, il cinema si rivela strumento prezioso per riflettere su tematiche che interessano tutti i Paesi europei (e non), permettendo di accostarsi a diversi approcci e a mutevoli sensibilità. Per questo motivo Apice, il settimanale La Guida, l’associazione “Mons. Biglia – Sala Lanteri” e Europe Direct Cuneo – Piemonte Area Sud ovest propongono la seconda edizione della rassegna “Riscoprire l’Europa”, un cammino in quattro tappe dedicato, per l’occasione, ai temi dell’ambiente, delle sfide poste dai cambiamenti climatici e dalla necessaria transizione verso un mondo più sostenibile. Le proiezioni si tengono nella Sala Lanteri, in via Emanuele Filiberto a Cuneo, alle ore 20,45; l’Ingresso al singolo film è di 4 €.
Il primo lungometraggio - in programma lunedì 18 novembre - è “Antropocene”, di Jennifer Baichwal, Edward Burtynsky e Nicholas de Pencier: per la prima volta nella storia del pianeta Terra l’uomo si trova in grado di determinare le condizioni ambientali in cui vive. Non è più semplicemente soggetto al corso naturale, ma lo determina con tutte le sue conseguenze. È una responsabilità che finora non ha saputo gestire adeguatamente. È una nuova era: l’antropocene. Seguiranno il 25 novembre “Il pianeta in mare”, di Andrea Segre, il 2 dicembre “Petit paysan”, di Hubert Charuel e il 9 dicembre “Biutiful cauntri”, di Esmeralda Calabria, Andrea D’Ambrosio, Peppe Ruggiero.