Crf-H1-M-728x90 OK

Papà Gianpietro racconta a Centallo la storia di Ema, ucciso dalla droga

Incontrerà studenti e cittadini martedì 19 novembre al Nuovo Lux

Gianpietro Ghidini
Gianpietro Ghidini

Gianpietro Ghidini è il papà di Ema, un ragazzino di 16 anni morto la sera del 24 novembre 2013 per un “acido”. Martedì 19 novembre sarà a Centallo per raccontare che cosa è successo dopo questa disgrazia: i giorni di dolore, il buio profondo dal quale crede di non uscire mai più. Fino ad una notte in cui tutto gli diventa più chiaro. Capisce che il dolore per la morte del figlio lo accompagnerà per sempre e che l’unico modo per dare un senso a quanto successo è impedire che possa accadere ad altri ragazzi. Da gennaio 2014 a oggi, ha tenuto oltre 1.500 incontri in tutta Italia, durante i quali ha parlato a oltre 350 mila genitori e studenti.
L’appuntamento centallese sarà articolato in due momenti: il primo alle 10 per gli studenti delle seconde e terze medie dell’Istituto comprensivo di Centallo-Villafalletto; il secondo alle 20,30 aperto a tutti. I due incontri si terranno al Nuovo cinema Lux. L’organizzazione è a cura della scuola.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 13 novembre