Bene Vagienna e i suoi presepi

Lo scorso week-end è stata inaugurata anche una tela, dedicata sempre alla Natività

Il presepe 2019 degli

Due giorni per due presepi, entrambi bellissimi. Lo scorso week-end, a Bene Vagienna l’associazione culturale “Amici di Bene” ha inaugurato le Natività collocate nella chiesa dei Disciplinanti bianchi e in frazione Podio.

La prima - presentata nella giornata di sabato - è quella allestita ai Disciplinanti bianchi, la chiesa di via Roma destinata ad iniziative culturali: una superficie trasparente la protegge e la rende al tempo stesso visibile per chiunque vi passi davanti. È realizzata da Massimo Ravera insieme con altri volontari, fra cui degli iscritti alla stessa associazione “Amici di Bene”. Molto curato sul piano artistico, questo presepe è ambientato nella zona di San Grato in frazione Podio, che diventa così il teatro della nascita di Gesù: la tradizione vuole infatti che la Natività nella chiesa dei Disciplinanti bianchi venga allestita ispirandosi, di anno in anno, ad un diverso angolo della città.

Il presepe 2019 della frazione Podio di Bene Vagienna

Nella stessa frazione Podio, sempre gli “Amici di Bene” hanno dato appuntamento per il pomeriggio della domenica, quando è stato presentato un altro presepe - quello allestito da Giovanni Battista Manassero, muratore residente sempre al Podio - collocato nella chiesa parrocchiale della frazione, dove si può visitare fino al 12 gennaio, i giorni festivi dalle 10,30 alle 12 e dalle 14,30 alle 18. Realizzata con materiali edili intagliati e incisi, questa Natività si deve all’impegno di Manassero, che vi lavora ormai da anni e che da un Natale all’altro la presenta al pubblico ampliata ed arricchita. Ben 80 statuine si muovono in vari paesaggi, dedicandosi ad antichi mestieri; non mancano l’«effetto giorno-notte», acqua in movimento che mima la presenza di canali e musica di sottofondo.

Alla presentazione del presepe nella chiesa dei Disciplinanti bianchi erano presenti, come “ospiti d’onore”, la presidente dell’Accademia albertina di Torino Paola Gribaudo e il presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo Giandomenico Genta; è inoltre intervenuto il sindaco di Bene Vagienna, Claudio Ambrogio. Si sono esibiti, come vuole una tradizione che negli anni si è consolidata, bambini della scuola primaria locale, Banda musicale cittadina e i Cantori di Revello. Il taglio del nastro è avvenuto durante una giornata ricca di eventi culturali, organizzati sempre dagli “Amici di Bene”: non a caso, il 14 dicembre è stata anche svelata, nella cappella dei Magi, una grande tela sulla Natività donata dalla famiglia Gastaldi in ricordo del papà Giacomo.