Pedaggi autostradali, niente aumenti nel 2020

Ma le associazioni di autotrasportatori chiedono di sospendere le tariffe dopo i danni alla viabilità causati dal maltempo

L'autostrada Torino-Savona
autostrada torino savona

“In considerazione di quanto disposto dall’art. 13 del Decreto legge «Milleproroghe» del 31 dicembre 2019, per la quota di competenza dell’Autostrada dei Fiori l’adeguamento è pari allo 0,00%”. Lo comunica il gestore della Torino-Savona. E significa, in altre parole, che nel 2020 gli automobilisti non devono pagare cifre più elevate per percorrere la A6.
Si rompe così una tradizione certo poco gradita a chi viaggia: generalmente dopo la notte di San Silvestro scattavano adeguamenti tariffari che consistevano in aumenti. Non sarà così in questo nuovo anno, grazie appunto al decreto Milleproroghe: prezzi bloccati per quasi tutte le autostrade del Paese. Lungo alcune tratte sparse per l’Italia, anzi, il costo del pedaggio potrebbe diminuire, grazie ai nuovi criteri adottati dall’Autorità dei trasporti: lo si saprà nei prossimi mesi.

Le richieste degli autotrasportatori
Non basta per le associazioni locali di autotrasportatori, che chiedono misure più incisive, ricordando come la cronica mancanza di infrastrutture in Piemonte e soprattutto nella Granda sia stata aggravata, negli ultimi mesi, dal maltempo, che ha imposto l’ulteriore chiusura di alcuni collegamenti, soprattutto verso la Liguria. È utile ricordare come lungo la stessa autostrada dei Fiori sia crollato un ponte, travolto da una frana causata a sua volta dalle piogge.
L’Astra di Cuneo, ad esempio, aderisce alla proposta dell’associazione “Fare quadrato”, che chiede di sospendere o almeno tagliare i pedaggi lungo la stessa Torino-Savona. “La chiusura ad intermittenza del colle della Maddalena e il divieto di transito ai mezzi pesanti in Valle Roja, a cui si sono aggiunte le chiusure temporanee di alcuni tratti dell’autostrada A6, hanno comportato sempre maggiori disagi sia in termini organizzativi che economici - spiegano da Astra -. Appare perciò di buon senso una proposta di sospensione del pagamento delle tariffe autostradali”.
Assotrasporti, intanto, invoca la sospensione dei pedaggi sui tratti autostradali che attraversano la Liguria. Anche in questa regione la viabilità sta pagando un prezzo salato alle recenti ondate di maltempo, che hanno reso impercorribili alcuni collegamenti.

Intanto si apre un cantiere
Intanto, si apre un nuovo cantiere. Nel tratto tra gli svincoli di Ceva e Niella Tanaro, la A6 sarà chiusa in direzione Torino dalle 21 di mercoledì 8 gennaio alle 6 del giorno successivo. “Il traffico proveniente da Savona e diretto a Torino - informa il gestore - dovrà uscire alla stazione di Ceva e potrà quindi rientrare in autostrada alla stazione di Niella Tanaro”.