Crf-H1-M-728x90 OK

Centallo, spunta una nuova ipotesi per il sovrappasso di via Fossano

Incontro a Torino con Rfi e Regione per studiare una via d’uscita. L’ampliamento della strada esistente consentirebbe di superare il vincolo di legge sui terreni dell’Ordine mauriziano

Centallo, coda al passaggio a livello di via Fossano
Coda al passaggio a livello di via Fossano

C’è uno spiraglio per portare a casa il sovrappasso ferroviario di via Fossano. I funzionari regionali lo hanno individuato tra le pieghe della legge che ne impedisce la costruzione su terreni dell’Ordine mauriziano (sul lato nord, verso Savigliano). Basterà che il nuovo progetto si configuri come ampliamento della strada esistente e non come opera ex novo. Questioni di lana caprina, ma è su questo che si gioca la concreta fattibilità di un intervento che a parole tutti definiscono prioritario, ma sul cui capo pende la spada di Damocle di una norma che nessuno è in grado di modificare, almeno in tempi ragionevoli.
La nuova ipotesi - sempre se perseguibile - non sarà tuttavia indolore. L’ampliamento, infatti, non potrà che essere in asse con la strada esistente, ragion per cui avrà un impatto maggiore sulle abitazioni che si affacciano lungo la sp 169, tenuto conto anche delle dimensioni dell’opera: una larghezza di 9 metri, un’altezza massima di 7,50 e dodici metri per parte di scarpata.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 5 febbraio

Dimar La Fedeltà istituzionale 728x90