È morto don Felice Favole, aveva 92 anni (aggiornato)

Era ospite nella Casa di riposo "Craveri" a Fossano

don Felice Favole

Nel tardo pomeriggio di oggi, 6 febbraio, si è spento nella Casa di riposo "Craveri" a Fossano don Felice Favole. Era nato nel marzo del 1927 a Fossano (parrocchia del Salice) ed era stato ordinato sacerdote nel giugno del 1950. Nella primavera del 2015 aveva salutato la comunità di San Filippo, che aveva guidato negli ultimi anni di servizio sacerdotale fino a quando le condizioni di salute lo avevano costretto a ritirarsi in casa di riposo. Don Felice raggiunge così in Cielo il fratello Giacinto, anch'egli prete, morto a 75 anni nel 1989. Il rosario viene recitato venerdì 7 febbraio: alle 18 nella camera mortuaria del "Craveri", alle 19 nella chiesa di San Filippo. Il funerale sarà celebrato sabato 8 febbraio, alle 10.30 in Cattedrale.
Appena ordinato sacerdote, don Felice fu inviato a fare il vice curato a Murazzo per un anno e poi nella parrocchia di Villafalletto per nove. Nel 1960 diventa direttore del Cap a Fossano (nella storica sede di via Bava) e nel 1973 si laurea in Pedagogia all'Università di Genova. Dal maggio del 1970, intanto, inizia il suo servizio pastorale come Cappellano della casa di reclusione "S. Caterina", incarico che porta avanti per ben 30 anni, spendendo le sue migliori energie. Dopo una breve parentesi a San Lorenzo, nel settembre 2004 diventa amministratore parrocchiale di San Filippo e vi rimane fino a maggio di 5 anni fa. Così lo salutano gli amici del Borgo Vecchio: "Ciao don Felice, ti ricordiamo come nostro grande parroco e come amico: buon viaggio!".

La morte del canonico Favole è l'ennesimo lutto che colpisce in pochi mesi il presbiterio diocesano, dopo la scomparsa di don Renzo Abrate, avvenuta il 18 gennaio, e di don Giovanni Aimetta, il 28 novembre dello scorso anno.