Crf-H1-M-728x90 OK

Un documentario sull’esodo da Pola

A I portici lunedì 10 febbraio, Giorno del ricordo

Giornata del ricordo

Per ricordare il dramma delle Foibe il cinema teatro I portici in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Fossano organizza lunedì 10 febbraio alle 20 la proiezione gratuita del documentario La città vuota. Pola 1947. Il suo esodo e la sua storia.
Tra il dicembre 1946 e il marzo 1947, circa 28.000 dei 32.000 abitanti di Pola abbandonano la città dirigendosi lungo le sponde italiane del mare Adriatico. A trascinarli via dalle loro case la notizia dell’imminente firma del Trattato di pace di Parigi che, oltre a Pola, avrebbe assegnato alla Jugoslavia di Tito anche Fiume, Zara e quasi tutta la restante parte dell’Istria. Un flusso imponente che costituisce uno dei momenti più rappresentativi, anche sul piano simbolico, dell’esodo giuliano-dalmata. Attingendo dal prezioso patrimonio dei cinegiornali dell’Istituto Luce, intrecciato con documenti d’archivio, immagini e contributi letterari, il documentario ripercorre, a settant’anni da quegli eventi, le vicende dell’esodo da Pola e quelle legate all’arrivo, all’accoglienza e alla difficile integrazione dei suoi esuli sul territorio italiano, inserendole nella cornice degli spostamenti forzati di popolazione che disegnano il frastagliato scenario dell’Europa post-bellica. Il documentario è stato predisposto per il mondo scuola a cui viene in particolare affidato il compito di diffondere la conoscenza dell’esodo giuliano dalmata.
Soggetto testi e ricerche: Enrico Miletto. Regia e montaggio: Giulia Musso. Coordinamento: Riccardo Marchis. Istoreto 2017.
Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti.

Dimar La Fedeltà istituzionale 728x90