Centallo, volontari Cri consegnano farmaci a casa degli ultra 65enni soli

Il servizio sarà attivato lunedì 16 marzo

Croce Rossa Centallo

Anche a Centallo e frazioni, da lunedì 16 marzo, verrà attivato il servizio di consegna a domicilio dei farmaci per persone ultrasessantacinquenni che vivono sole.

Figlio dell’accordo tra Croce rossa italiana, Federfarma e Assofarm, è realizzato in collaborazione tra il Comitato Cri di Centallo, lo studio medico di Centallo, la dottoressa Bianco di Maddalene, il dottor Martinelli di Roata Chiusani e le farmacie Monchiero e Roveda.

Come funzionerà il servizio. 1) La persona ultra sessantacinquenne che abita da sola e necessita dei farmaci che assume abitualmente, deve contattare lo studio medico di Centallo (al numero 0171.212047) o, se paziente della dottoressa Bianco o del dottor Martinelli, i loro rispettivi numeri, comunicando la necessità dei medicinali. Si dovranno altresì comunicare due cose importanti: che il ritiro della ricetta e la consegna dei medicinali verrà fatta dalla Croce rossa di Centallo e se il ritiro dei farmaci andrà fatto presso la farmacia Monchiero o la farmacia Roveda. 2) La Croce rossa di Centallo si farà carico, dal lunedì al venerdì, di ritirare la ricetta medica presso lo studio medico e gli ambulatori Bianco e Martinelli e di prelevare i farmaci presso la farmacia indicata dall’utente. 3) La consegna avverrà al pomeriggio dopo le 15,30 e prima delle 17. 4) I volontari della Croce rossa si presenteranno presso l’abitazione con una delle autovetture di servizio in dotazione alla Cri di Centallo, saranno in divisa e per motivi di sicurezza indosseranno mascherina e guanti. 5) La Croce rossa si farà carico di anticipare alla farmacia il pagamento del ticket, l’utente rimborserà l’importo dovuto ai volontari che hanno effettuato la consegna.

Il servizio è interamente gratuito. L’iniziativa, che prende il nome di “Il Tempo della Gentilezza”, ha come obiettivo quello fare in modo che le persone con più di sessantacinque anni e che vivono sole possano restare il più possibile in casa.