Prime denunce a Centallo per chi non rispetta i divieti

Due segnalazioni alla Procura della Repubblica

Centallo Polizia locale
Foto di repertorio

Partono anche a Centallo le prime denunce verso coloro che non rispettano i divieti imposti dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri in tema di CoronaVirus
Dopo i diversi appelli al senso civico della cittadinanza con comunicati congiunti tra il sindaco Giuseppe Chiavassa ed il capogruppo dell'opposizione Alessandro Cubeddu, si registrano le prime due segnalazioni alla Procura della Repubblica per la violazione dell’obbligo di rimanere presso l’abitazione se non per comprovate e documentabili esigenze di necessità.
Continuano i controlli a tappeto della Polizia Locale e dei Carabinieri, anche in quelle aree dichiarate chiuse dall’ulteriore ordinanza comunale a firma del primo cittadino che vieta l'ingresso nei parchi comunali.
Nella mattinata odierna si è tenuto un incontro urgente tra sindaco, vice-sindaco e opposizione per definire ulteriori strategie da porre in essere sul territorio.