Bollette dell’acqua: Alpi Acque, Alse e Tecnoedil prorogano le scadenze

Per alleviare i disagi delle famiglie

Acqua dal rubinetto

Le società Tecnoedil, Alpi Acque e Alse (facenti capo al Gruppo Egea) che gestiscono il ciclo idrico integrato nelle aree di Alba, Bra, Langhe e Roero, nel Fossanese, Saviglianese, Saluzzese e nell’Alta Langa, hanno posticipato le scadenze delle bollette dell’acqua.
Nello specifico, la scadenza delle bollette già emesse da Tecnoedil, Alpi Acque e Alse viene automaticamente posticipata di 30 giorni senza maggiorazioni. Si precisa, inoltre, che, per le bollette generalmente pagate attraverso domiciliazione bancaria, ove è stato tecnicamente possibile, si è provveduto ad adeguare la scadenza posticipandola di 30 giorni.
L’emissione delle nuove bollette prevedrà una scadenza rinviata di un mese rispetto a quella abitualmente applicata (ovvero in totale a due mesi dalla data di emissione).
"Questa scelta è stata assunta con convinzione da Tecnoedil, Alpi Acque e Alse - recita una nota del gruppo - per venire incontro ai disagi che in questo periodo stanno vivendo le famiglie e le aziende. Risponde allo stesso obiettivo il potenziamento delle strutture delle tre Società quali ad esempio i call center attraverso i quali i clienti possono mettersi in contatto con gli operatori per richiedere informazioni sulle bollette dell’acqua. Si invitano quindi i clienti a contattare Tecnoedil, Alpi Acque e Alse per qualsiasi dubbio: insieme, abbiamo tutte le buone energie necessarie per superare questo momento".