Coronavirus: informazioni telefoniche ai parenti dei ricoverati

Attivati sportelli informativi dall’Azienda ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo e dall’Asl Cn1 presso gli ospedali di Saluzzo, Mondovì e Ceva

L'ospedale Santa Croce di Cuneo
L'ospedale Santa Croce di Cuneo

Sono stati attivati sul territorio punti informativi telefonici dedicati ai parenti dei degenti nei reparti “Covid-19.”
Da sabato 28 marzo, presso l’azienda ospedaliera S. Croce e Carle, sarà attivo un numero di telefono dedicato (0171.641366), dal lunedì alla domenica, dalle 9 alle 16.
Il punto informativo telefonico aziendale ha la finalità di fornire informazioni utili relative al ricovero del proprio caro, secondo precise indicazioni concordate con i reparti di degenza, ad azioni messe in atto dall'ospedale per soddisfare alcune necessità pratiche ai servizi attivicome il supporto psicologico telefonico “trauma center”ed eventuale rete sociale.
Inoltre il punto informativo filtra e accoglie le domande, i dubbi, le necessità espresse dai familiari o da persona di fiducia, al fine di fornire una risposta adeguata e ottimizzare le telefonate ai reparti, impegnati nelle attività di cura.
Il punto informativo telefonico non fornisce informazioni sullo stato di salute della persona ricoverata.

Anche l’Asl Cn1, nei giorni scorsi, ha attivato due punti informativi telefonici: uno presso l’ospedale di Saluzzo, attivo dalle 9 alle 17 tutti i giorni (tel. 0175.215366); l’altro, con lo stesso orario, presso i presidi di Mondovì e Ceva (tel. 0174.677013).
Anche in questo caso i parenti delle persone affette da Covid-19 ricoverate riceveranno informazioni di ordine pratico relative alla gestione del ricovero e indicazioni sulle modalità di aggiornamento sullo stato di salute dei loro familiari.