Audiomessaggio di mons. Derio: “Ho sentito l’enorme vicinanza della gente” (AGGIORNATO)

"È stata un'esperienza davvero dura, ho camminato due o tre giorni con la morte, lucidamente"

Olivero mons Derio il giorno dell'ordinazione episcopale
Foto Costanza Bono - Nottetempo

Mons. Derio Olivero sta riprendendo le forze. È tornato a scrivere (è di due giorni fa il messaggio in cui annunciava di essere risultato negativo al tampone) e oggi ha registrato un'audio testimonianza dall’Ospedale di Pinerolo dove è ricoverato dal 19 marzo scorso. "È stata un'esperienza davvero dura, ho camminato due o tre giorni con la morte, lucidamente. Però ne sono fuori. Sono grato e felice. Piano piano, con un po’ di riabilitazione, ritorno alla vita normale", ha detto il vescovo di Pinerolo. Che poi ringrazia per le preghiere e la vicinanza: "La cosa più bella è che ho sentito l'enorme vicinanza della gente di tutta la mia diocesi e dei miei amici di Fossano, anche quando non lo sapevo neppure perché non potevo vedere il cellulare". "Di fronte alla morte - le parole di don Derio -, due cose contano davvero: la fiducia in Dio e le relazioni... È grazie all'affetto e alla preghiera di tanti che sono ancora vivo".

Ecco il messaggio audio:

 

E una foto con il personale sanitario del reparto Terapia intensiva dell'ospedale di Pinerolo.

Derio Olivero dall'Ospedale di Pinerolo