“Mascherine comprate dai militanti leghisti”. Salvini fa propaganda con le donazioni dei fossanesi

Il post sulla pagina Facebook Lega - Salvini Premier per i 50 anni del sindaco

Facebook Lega Salvini

Tutti leghisti. Anzi, di più: tutti militanti leghisti. Sono, per Matteo Salvini, tutti i cittadini e le aziende fossanesi che hanno effettuato donazioni sul conto corrente del Comune per l’emergenza Covid. Il capitàno della Lega lo ha lasciato intendere sul suo profilo facebook Lega - Salvini Premier con un post nel quale ha rivolto gli auguri per i 50 anni al sindaco Dario Tallone facendogli i complimenti per la prossima distribuzione di “30 mila mascherine acquistate con le donazioni dei militanti leghisti”. Tallone ha apprezzato il messaggio: “Seguiamo l’impegno di Matteo che ogni giorno si preoccupa della nostra gente - ha scritto in una nota pubblicata sul sito istituzionale del Comune -. Sono orgoglioso di appartenere alla Lega e di avere un leader attento premuroso e sempre con i piedi per terra come Matteo Salvini. Insieme ai Parlamentari del territorio Bergesio e Gastaldi, la nostra voce in parlamento è sempre presente”.
Apprezzerà sicuramente meno chi, pur non essendo leghista, ha donato (la militanza in un partito non era indicata nella causale) e non immaginava che il suo gesto generoso di solidarietà potesse diventare strumento di propaganda politica e identificazione totale tra l’istituzione Comune e un partito, effettuata (inconsapevolmente?) da Salvini e avallata dal sindaco.