Le scuole attivano sportello psicologico gratuito

Iniziativa negli Istituti comprensivi di Bene Vagienna e Dogliani: è rivolto a docenti, personale Ata e ragazze e ragazzi della Media

Un sportello psicologico on line, che permette di mettersi in contatto con personale qualificato attraverso colloqui telefonici o in video-chiamata. È l’iniziativa che lanciano gli Istituti comprensivi di Bene Vagienna e Dogliani, consapevoli che “nella situazione emergenziale di questi mesi, l’assenza di contatti a scuola e sul lavoro e di interazioni sociali, il cambiamento delle proprie abitudini e il disagio familiare di adulti, bambini e adolescenti possono avere ripercussioni negative nell’immediato e sul lungo periodo”. Di qui la volontà di attivare un “servizio di ascolto e consulenza per chi in questi mesi ha vissuto una situazione di disagio psicologico e sente il bisogno di un aiuto competente”: possono rivolgersi ad esso docenti, personale Ata e studenti della Media.

Lorella Sartirano, dirigente del Comprensivo di Bene Vagienna, racconta la genesi dello Sportello psicologico: “Nel mese di febbraio, poco prima che scoppiasse l’emergenza epidemiologica, la nostra scuola attraverso un accordo di rete con l’Istituto comprensivo di Dogliani ha partecipato al  bando «Nuova Didattica» della Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, all’interno della «Linea Benessere a Scuola» che ha l’obiettivo di sostenere progetti che promuovano un ambiente accogliente e relazioni positive all’interno della scuola. L’iniziativa che abbiamo progettato, dal titolo “I care, and you?”, ha come finalità la promozione del benessere anche di tipo organizzativo e coinvolge tutta la comunità educante: si propone di attivare uno sportello di counselling rivolto agli adulti, agli adolescenti e ai genitori sia dell’Istituto comprensivo di Bene Vagienna sia di quello di Dogliani”. Solo di recente, è stato confermato il finanziamento, di 10.800 euro, da parte della Fondazione Crc che, intanto, “ha invitato le singole scuole ad anticipare eventuali iniziative progettuali”; “Per l’attuale emergenza educativa e sociale, in accordo con la Dirigente scolastica di Dogliani, la dottoressa Elena Sardo – prosegue Sartirano –, si è pensato di attivare per l'ultimo periodo dell’anno scolastico uno Sportello di ascolto online con un esperto psicologo, rivolto all'intera comunità educante, sottoposta allo stress del lockdown.  Il servizio offerto gratuitamente dalle scuole può rappresentare, anche per un breve periodo, una risorsa importante per usufruire di supporto psicologico e di informazioni di carattere psicoeducativo; rappresenta per genitori, educatori e formatori, una opportunità di crescita, umana e professionale”.

È probabile che il servizio sarà attivo dopo il 18 maggio, perché “si devono rispettare i tempi di alcune procedure tecniche, tra cui la pubblicazione di un avviso per reclutare gli esperti  psicologi-psicoterapeuti che gestiranno nelle rispettive scuole il servizio nei mesi di maggio, giugno e settembre”. Gli esperti individuati offriranno quindi consulenza nelle ultime settimane prima del termine delle lezioni; la loro attività riprenderà all’inizio del prossimo anno scolastico. I due Istituti comprensivi comunicano che “maggiori dettagli” saranno comunicati sui rispettivi siti.