Biblioteca, nuove (istruzioni) per l’uso

Riattivato il prestito dei libri nella struttura di Fossano - Verso la normalità anche parchi pubblici a aree-giochi

La Biblioteca civica di Fossano è tornata alla normalità, o quasi, dopo il lockdown dovuto all'«emergenza coronavirus». Sul sito del Comune compare un comunicato in cui Tiziana Pelazza, dirigente del dipartimento Servizi al cittadino, spiega come si può, oggi, usufruire dei servizi forniti dalla struttura, aperta dal martedì al sabato con orario dalle 9 alle 12. Le novità sono numerose: ad esempio, i libri restituiti devono restare per 72 ore in una sorta di quarantena.

Si possono fare prestiti solo su prenotazione – spiega Pelazza – tramite e-mail da inviare all'indirizzo di posta elettronica prestito.fossano@sbfossano.it indicando cognome, nome, data di nascita e numero di telefono del richiedente e titolo e autore del libro o telefonicamente al numero 0172.699709, attivo dal martedì al sabato dalle 9 alle 12”, mentre “per la ricerca del materiale bibliografico da richiedere, si suggerisce di consultare il sito Librinlinea www.librinlinea.it selezionando la stessa «Biblioteca civica di Fossano»”. La consegna di libri, dvd e audiolibri prenotati viene effettuata “dal 2° giorno lavorativo successivo a quello della prenotazione, nel cortile interno del castello”; i lettori possono richiedere, per ogni tessera, fino a 5 testi.

Quanto alle restituzioni, “si deve utilizzare il box situato al centro di piazza Castello o, solo nel caso in cui si debba ritirare ciò che si è prenotato, gli appositi spazi che collocati all’ingresso del porticato interno della struttura, sempre nell’orario indicato”. E “il materiale restituito viene sottoposto a quarantena, pertanto non è disponibile ad un nuovo prestito prima di 72 ore”.

Ancora, si legge nel comunicato, “è obbligatorio l'uso della mascherina, senza la quale non sarà consentito l’accesso al cortile del castello, e deve essere mantenuta una distanza interpersonale minima di un metro”.

“Al momento – conclude la dirigente Pelazza –, i locali posti al primo e al secondo piano non sono accessibili al pubblico e, quindi, ancora sospese tutte le attività e i servizi connessi, come la Sala studio, l’emeroteca, lo Spazio ragazzi, i computer, il prestito interbibliotecario. In questa prima fase di riapertura, nel ringraziare per la pazienza, chiediamo la collaborazione di tutti in modo che sia possibile, nelle settimane a venire, con gradualità, la ripresa della normalità dei servizi della nostra biblioteca”.

Che cosa apre, che cosa no
Hanno riaperto, sempre in questi giorni, gli uffici del Comune, a cui si può accedere dal lunedì al venerdì con orario dalle 9 alle 12, e, lunedì 25 maggio, sarà il turno dei parchi; sempre da lunedì i bambini potranno accedere di nuovo alle aree-gioco pubbliche e sarà di nuovo possibile utilizzare i servizi pubblici.
Resta chiusa la Palestra comunale. In questo caso, la ragione è doppia. Alle norme anti-contagio si aggiungono “carenze e non conformità rispetto ai requisiti minimi richiesti dalla normativa antincendio vigente”, che avevano già fatto scattare un’ordinanza di chiusura.
Per gli orti comunali è ancora in vigore l’ordinanza sindacale dello scorso 24 aprile, che consente l’accesso nel rispetto di regole con cui si punta a scongiurare il rischio di contagi.