Cinema & tv da casa 12

I Miserabili02

È nata pochi giorni fa, esattamente il 18 maggio, si chiama “MioCinema” (www.miocinema.it) ed è una nuova piattaforma streaming per cinefili, e non. Nei fatti è l’implementazione di “MyMoviesCinema” e nasce infatti dalla collaborazione tra My Movies, Lucky Red e Circuito Cinema. “MioCinema” però è qualcosa di più di una semplice piattaforma streaming, poiché in primo luogo non è necessario sottoscrivere nessun tipo di abbonamento ma ogni film è noleggiabile singolarmente pagando un biglietto (proprio come al cinema) e la proiezione è disponibile per quarantotto ore dopo aver premuto play. La pellicola dunque è visionabile come se ci trovassimo in una vera e propria sala virtuale e, cosa importante, il 40% dei guadagni derivati dal noleggio dei film è indirizzato alle sale cinematografiche aderenti al circuito per sostenere il cinema in questo difficile momento. Ogni utente può scegliere la sala a lui più vicina, utilizzando il proprio codice postale: in questo modo gli spettatori possono accedere virtualmente alla sala che sono soliti frequentare e sostenerla. Ma su “MioCinema” sono disponibili anche promozioni, servizi, contenuti originali, informazioni, anteprime esclusive, master-class ed altro ancora.

I Miserabili03
Tra le pellicole presenti in questo momento vi segnaliamo l’anteprima assoluta de “I miserabili” di Ladj Ly, il film doveva uscire in sala qualche mese fa ma causa Covid tutto è stato bloccato; ora la casa di produzione ha rotto gli indugi e da qualche giorno il film di Ladj Ly è, per così dire, in sala su “MioCinema” (insieme a “Favolacce” dei fratelli D’Innocenzo, e speriamo che altre pellicole seguano questo virtuoso esempio). Presentato al Festival di Cannes 2019 dove ha meritatamente ricevuto il Premio della Giuria, “I miserabili” di Ladj Ly - che ruba a Victor Hugo non soltanto il titolo ma anche l’ambizione di creare un affresco di una certa porzione, quella più sofferente, della società francese - è ispirato alle rivolte di strada di Parigi del 2005 e con incredibile vigore ed aderenza ci racconta la vita nelle banlieue parigine, la Francia multiculturale e la vita di quartiere, le tensioni tra la Polizia e i ragazzi di strada, le gang, i boss locali dello spaccio, gli integralisti islamici e i ragazzini dei palazzoni popolari. Uno spaccato potente e intenso, magistralmente costruito, per un film da non perdere.