Sequestrate oltre 87mila mascherine

Il Comando provinciale della Guardia di finanza presenta il bilancio dei controlli effettuati durante il lockdown

La Guardia di finanza sta effettuando controlli sulle norme anti-contagio per il coronavirus

C’era anche la Guardia di finanza cuneese – insieme alle altre Forze dell’ordine della Granda, tutte coordinate dalla Questura – ad effettuare controlli sul territorio della provincia durante il lockdown. Nei giorni scorsi, il Comando provinciale ha reso noti i “numeri” di questi controlli.

Sono stati controllati oltre 2.000 mila cittadini: sono state denunciate 9 persone (inizialmente, quando gli spostamenti ingiustificati erano considerati reato) e 166 sanzionate (in seguito, quando le violazioni alle direttive sul contenimento venivano considerate “di natura amministrativa”). Controlli anche in 136 attività commerciali: per 3 di queste sono scattate sanzioni.

Sempre nel bilancio del Comando provinciale compare un dato che certo non può lasciare indifferenti. Le Fiamme gialle cuneesi hanno sequestrato oltre 87mila mascherine chirurgiche. Motivo: “Non erano conformi ai dettami di legge”.

L’impegno dei finanzieri continua in questa nuova fase della pandemia. Le Fiamme gialle vigilano, in particolare, sul rispetto del divieto di assembramento.