Vigili del fuoco più sicuri con le attrezzature donate dalla comunità

Il Distaccamento di volontari Fossano può contare su una serie di nuove dotazioni

Vigili del fuoco volontari nuote attrezzature05

Dalla scorsa settimana, il Distaccamento di Fossano può contare su una serie di nuove dotazioni che garantiscono la loro sicurezza durante gli interventi. Sono quattro autorespiratori e sei bombole di aria compressa da 300 litri, un monitor portatile che consente alla lancia di direzionare meglio il getto d’acqua permettendo all’operatore di tenersi più lontano dal fuoco e una tuta per avvicinarsi ai nidi di calabroni. Sono stati acquistati grazie alle donazioni di una serie di benefattori: la Strafossan (che ha messo a disposizione 5 mila euro dei proventi dell’ultima edizione), Bene Banca, i Comuni di Fossano (dal fondo Covid) e di Bene Vagienna, la delegazione fossanese dell’Associazione nazionale Vigili del fuoco volontari. I proventi sono stati raccolti e impegnati dalla Onlus Città degli Acaja, presieduta da Renato Dalmasso, vigile volontario in pensione.

Benefattori e volontari si sono ritrovati sabato mattina, nella caserma di via Monviso, per una piccola cerimonia di ringraziamento guidata dal capo-distaccamento Angelo Parola e dal capo-squadra Mauro Marro. I Vigili hanno accolto, tra gli altri, i sindaci di Fossano e Bene Vagienna, Dario Tallone e Claudio Ambrogio, gli assessori Donatella Rattalino e David Paesante, la presidente della Strafossan Elena Parola, il direttore della filiale fossanese di Bene Banca Claudio Tomatis e quello della delegazione fossanese di Anvvfv Massimo Bozzano. Con loro c’erano anche il comandante provinciale dei Vigili del fuoco effettivi Vincenzo Bennardo e il vice Giancarlo Paternò, a testimoniare la vicinanza del Comando ai volontari.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 1 luglio