Passerella sulla ferrovia: per il varo spunta la nuova data di fine settembre

Il nuovo cronoprogramma di uno dei cantieri più longevi della città

Dovrebbe essere fine settembre la nuova data per il varo della passerella ciclopedonale sul cavalcaferrovia di via Torino. Il nuovo cronoprogramma è stato comunicato in Comune dal direttore dei lavori di uno dei cantieri più longevi della città. È quello cominciato a dicembre 2017 e fermo da gennaio 2019 in attesa dell’ultimo tassello: il varo della passerella in acciaio, la stessa che giace da tempo a lato dei binari in attesa di essere issata dall’autogru e montata per completare il percorso ciclabile e pedonale che permetterebbe di bypassare la ferrovia e di collegare il centro cittadino all’area industriale.

Prima di settembre, la ditta aggiudicataria deve ancora completare la lavorazione di alcuni pezzi in officina, da aggiungere alla passerella così come richiesto da Rfi, a cui spetta l’autorizzazione definitiva, nell’ultima integrazione disposta (a spese del Comune) al progetto originario. Da queste lavorazioni - e dal successivo ok di Rfi - dipende il buon esito di un’operazione che sembrava ormai imminente la scorsa estate quando, per il varo, era stata fissata anche la data, la notte tra giovedì 27 e venerdì 28 giugno, tra le 24 e le 4 di mattina, con tanto di ordinanza della Polizia municipale per chiudere il traffico. All’ultimo, per il contrordine di Rfi, non se ne fece nulla. Il varo venne rimandato a data da destinarsi, si commissionarono nuovi lavori. Poi venne il Covid e il blocco dei cantieri. Il resto è storia di oggi.