Nuovo Comandante al Primo Regg. Artiglieria da Montagna

cambio comandante 1° da montagna

Questa mattina (venerdì 10 luglio), presso la Caserma “Perotti”, si è svolta la cerimonia di
avvicendamento del Comandante del 1° Reggimento Artiglieria Terrestre (da Montagna). Il
Colonnello Luca Ottavio Robustelli, dopo circa due anni di comando, ha passato le consegne al parigrado Francesco Maioriello.
Al cospetto della Bandiera di Guerra del Reggimento e alla presenza del Generale di Brigata Davide Scalabrin, Comandante della Brigata Alpina “Taurinense”, la cerimonia si è svolta nel pieno rispetto delle direttive per il contenimento del Covid-19 e ha visto quindi la partecipazione di una parte del Reggimento, attualmente impegnato con oltre cento uomini e donne nell’ambito dell’Operazione “Strade Sicure”.
Nel discorso di commiato, il Colonnello Robustelli ha voluto ringraziare il personale del
Reggimento per il lavoro svolto, ricordando alcuni dei più recenti “successi” del 1° da Montagna.
Dall’Esercitazione “LARAN 2019”, che ha visto il ritorno a fuoco dell’Obice 105/14 e la
sperimentazione del suo impiego in versione “cannone d’assalto”, alle più recenti attività legate alla pandemia ed in particolare la sanificazione dei rifugi alpini avviata le scorse settimana dal reggimento nelle valli della provincia di Cuneo. Parole di ringraziamento sono state espresse poi verso le istituzioni locali che hanno mantenuto vivo e costruttivo il legame con il Reggimento, confermando la validità della sinergia da sempre esistente tra il Primo, il territorio fossanese e la “Provincia Granda”.
Dopo il significativo passaggio della Bandiera di Guerra tra i due Comandanti, momento che
sugella l’avvicendamento, il Generale Davide Scalabrin ha ringraziato il Colonnello Robustelli per quanto fatto, in particolare per la professionalità e la capacità espresse dal Reggimento nel corso dei diversi impegni addestrativi ed operativi, non tralasciando l’impegno a cui è stato chiamato in questo momento di situazione emergenziale, operando nel pieno spirito dell’Esercito Italiano, accompagnato dai valori che da sempre caratterizzano le Truppe Alpine. Al nuovo Comandante del Reggimento, che proviene da un prestigioso incarico negli Stati Uniti, gli auguri per un periodo di comando proficuo e denso di soddisfazioni.

Il Gen. B. Scalabrin durante Il suo discorso
Il Col. Francesco Maioriello