Nuovo corso di laurea all’università di Cuneo

università cuneo

Tradizione ed Innovazione... queste le due ‘parole chiave’ che riassumono l’offerta didattica per l’a.a. 2020/2021 del Dipartimento di Giurisprudenza presso la sede distaccata di Cuneo.
Innovazione garantita dall’attivazione, a partire dal prossimo anno accademico (2020/2021) di un vero e proprio Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza della durata quinquennale. Si replicherà integralmente l’ordinamento didattico del corso di Laurea Magistrale tenuto presso la sede di Torino e sarà abilitante all’esercizio di tutte le professioni legali. Avverrà, quindi, un ulteriore rafforzamento dell’anima cuneese, caratterizzata da una solidità di impianto, espressione di una qualità formativa costruita nel corso degli anni e radicata e consolidata nel tempo.
In aggiunta alla preparazione giuridica di base verrà offerta una specifica caratterizzazione didattica con skills legate alle ‘competenze verdi’. Ecco, dunque, che la figura del ‘giurista ambientale’ (che può operare nelle professioni legali, come giurista di impresa o nella pubblica amministrazione) si staglia oggi fra le figure professionali in assoluto emergenti nel quadro del mercato del lavoro presente e futuro.
La seconda grande novità è che il corso di Laurea Magistrale presso la sede di Cuneo
sarà erogato con un bilanciamento tra corsi in presenza e corsi a distanza (on line). La scelta di erogare il corso di Giurisprudenza nella sede cuneese in forma mista
(blended), prevalentemente in presenza, consentirà di attivare utili sinergie con gli altri corsi del Dipartimento di Giurisprudenza erogati a distanza e di offrire una organizzazione dello studio che offra al contempo le opportunità di confronto diretto tipico di un corso in presenza e la flessibilità e l’autonomia proprie di un corso a distanza, secondo le solide garanzie di serietà che connotano l’Ateneo torinese.
Per l’a.a. 2020/2021 sarà attivato il Corso di Laurea in Diritto Agroalimentare, che sarà erogato completamente on line. L’obiettivo del corso è quello di formare una figura professionale giuridica intermedia in rapporto tanto alle esigenze di determinati settori produttivi (in particolare media e piccola impresa), quanto a quelle
dell’ambito pubblico (Stato e Ministeri, enti pubblici, agenzie, ASL, ecc.).
Il corso – di durata triennale – consentirà agli studenti di acquisire qualificate
conoscenze da spendere, in un futuro lavorativo, come Giurista per l’impresa agroalimentare, Giurista per l’Amministrazione preposta all’attività di controllo del comparto agroalimentare e come esperto legale di impresa ed enti pubblici.