Molino Cordero, il 13° anniversario “per non dimenticare”

La commemorazione questa mattina, giovedì 16 luglio, davanti al Monumento

Fossano - cerimonia Molino Cordero 2020

L'Amministrazione comunale di Fossano ha celebrato la tragedia del Molino Cordero a 13 anni dalla terribile esplosione che costò la vita a Valerio Anchino, Mario Barale, Antonio Cavicchioli, Massimiliano Manuello e Mario Ricca.

"Erano le 14,35 del 16 luglio 2007 quando alcune esplosioni in rapida successione cambiarono per sempre la nostra città - ha detto il primo cittadino Dario Tallone -. Ogni fossanese ha impresso nella propria mente il luogo in cui si trovava quel pomeriggio, in cui 5 famiglie non hanno più visto rientrare i propri cari dopo il lavoro". "Morire sul luogo di lavoro - ha aggiunto Tallone - è una cosa intollerabile ma purtroppo ancora troppo spesso questo accade. Il mio appello oggi è rivolto a tutti i livelli istituzionali affinché facciano tutto quello che è in loro potere per evitare gli incidenti e le morti sul lavoro".

Era presente alla cerimonia anche Paolo Costamagna, che nel suo intervento ha ripercorso le tappe dell'Associazione "16 luglio 2007: per non dimenticare", creata subito dopo la tragedia, e ricordato che i soldi dei risarcimenti non potranno mai riportare in vita chi non è più tra di noi. Il sindaco ha poi ringraziato l'intera Giunta Comunale presente alla commemorazione, gli uomini e le donne dei Vigili del fuoco, della Protezione civile e delle Forze dell'ordine impegnate quel giorno nei soccorsi.