Un nuovo giardino per gli ospiti della Casa di riposo di Levaldigi

Ingentilito da piante fiorite grazie a una donazione della Fondazione Rovella

La Casa di riposo “F.lli Ariaudo” di Levaldigi a pochi mesi dall’inaugurazione (era il mese di dicembre) del nuovo nucleo protetto dedicato agli anziani che presentano un declino fisico e cognitivo importante, ma non ancora classificabile come Alzheimer, lunedì mattina ha inaugurato il giardino adiacente, l’ultimo tassello realizzato a completamento del nuovo nucleo. Uno spazio che nasce come area all’aperto dedicata ai pazienti del nucleo protetto  grazie a una donazione dalla Fondazione Rovella di circa 20mila euro rappresentata in questa giornata dal presidente Paolo Toselli, geriatra nonché Direttore sanitario della Casa di riposo di Levaldigi.

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 22 luglio