Paolo Ramonda riconfermato responsabile della “Papa Giovanni XXIII”

Guida la Comunità dal 2007, anno della morte del fondatore don Oreste Benzi

Convegno-50-anni-Ramonda-Paolo.jpg

Il santalbanese Giovanni Paolo Ramonda è stato eletto per la terza volta responsabile generale della Comunità Papa Giovanni XXIII. Dalla morte del fondatore don Oreste Benzi, avvenuta il 2 novembre del 2007, è lui a guidare la Comunità che ha esportato il carisma dell'accoglienza in casa famiglia in 45 paesi del mondo. Originario di Fossano, sessant’anni, padre di tre figli naturali, insieme con la moglie Tiziana Mariani condivide la responsabilità di una numerosa casa famiglia. Laureato in Pedagogia, ha conseguito il titolo di Magistero in scienze religiose. Ramonda è stato eletto alla prima votazione dall'assemblea generale della Comunità, a fine luglio. A causa dell'emergenza Covid-19, hanno potuto partecipare esclusivamente i delegati italiani, mentre quelli delle 43 missioni estere hanno potuto votare in modalità on line.
“La Comunità Papa Giovanni XXIII è un gregge che porta una luce particolare nel mondo - ha dichiarato Ramonda -. La nostra è una scelta di vita esigente: condividiamo la nostra vita tutti i giorni con i più poveri ed emarginati, oltre ai momenti di preghiera che rimangono fondamentali per la Comunità. Continueremo a portare il nostro contributo, insieme alle parrocchie e ai tanti movimenti con cui spesso collaboriamo, alla ricchezza della Chiesa sotto la guida di Papa Francesco. Ognuno con il suo cammino specifico, e nella stima reciproca, può arricchire la missione della Chiesa”.