Nuova casa al Miac per la Compral Latte

È stata inaugurata martedì 28 luglio. Il salone è stato dedicato a Romina Barale, impiegata centallese mancata nel 2019

Compral Latte ha una nuova casa. Si trova nell’area del Miac, ai Ronchi di Cuneo, ed è stata inaugurata martedì 28 luglio. È una palazzina di 300 metri quadri con un piano seminterrato, che viene adibita a uffici e magazzino. Costruita in pochi mesi, è costata circa 700 mila euro. “Non ci sono stati contributi, aiuti o agevolazioni - spiega il presidente Raffaele Tortalla -. L’abbiamo pagata tutta noi agricoltori, con i risparmi dei nostri dieci anni di vita, e di questo dobbiamo essere orgogliosi”.

Il salone è stato dedicato alla centallese Romina Barale, dipendente Compral mancata improvvisamente nel 2019, all’età di 37 anni. Nell’atrio di ingresso, inoltre, campeggia un’opera pittorica di Ugo Nespolo. La cooperativa era nata il giorno di San Martino 2009 da un gruppo di allevatori con l’obiettivo di diventare attori-protagonisti della filiera del latte. Sin dall’inizio vennero individuati come partner industriali l’Inalpi di Moretta con i suoi impianti di sprayatura e il colosso dolciario Ferrero, acquirente del latte in polvere per i suoi prodotti. Oggi la Compral conta circa 500 soci, metà dei quali della provincia di Cuneo, gli altri dal resto del Piemonte, che conferiscono 5 mila quintali di latte al giorno alla “torre” di Moretta. Circa il 90% va poi in Ferrero, il restante 10% ad aziende più piccole, tra cui la gelateria Pepino che lo utilizza per il suo rinomato “pinguino”. Il fatturato è di 60 milioni di euro l’anno, la prospettiva è quella di crescere ancora, anche grazie alla prossima costruzione di una seconda torre. L’incarico del presidente e del Consiglio direttivo è a titolo gratuito, senza gettoni e rimborsi spesa.

Durante l’intensa giornata è stato inoltre presentato l’Accordo di Gruppo tra Compral Latte e Compral Carni (ora anche vicine di sede) che, pur nel rispetto totale delle singole autonomie, si propone di rafforzarne il legame costituendo una piattaforma comune su cui convergere per iniziative congiunte e condivise. All’inaugurazione sono intervenuti il presidente Inalpi Ambrogio Invernizzi, Enrico Scimone della Ferrero spa, il delegato confederale Coldiretti Bruno Rivarossa, con una folta rappresentanza del mondo agricolo e allevatoriale guidata dal presidente Arap Roberto Chialva. Erano presenti anche il papà e la mamma di Romina Barale, ragazza dal carattere solare, apprezzata e amata da tutti, con gli altri familiari. Prima di dare il via alla visita, per gruppi contingentati, don Gianni Falco ha impartito la benedizione.