“Macché mistero: siamo stati noi”. Svelato il giallo dei polli di quartiere

L’operazione è stata autorizzata dall’Ufficio Ambiente del Comune. “Non immaginavamo di ferire la sensibilità dei cittadini”

Galli di quartiere

Mistero svelato. È stato l’Ufficio ambiente del Comune di Fossano a organizzare, "in seguito a ripetute segnalazioni di residenti", la cattura della colonia di volatili che da un paio d’anni razzolavano nella parte bassa della città, tra piazza Rafaela e piazza Dompè. “La responsabilità è dell’Ufficio - spiegano -, che ha agito in autonomia, senza atti formali” (tipo ordinanze o simili), senza prellertare la parte politica (sindaco o Giunta) perché “non ce n’era bisogno”, trattandosi di “ordinaria amministrazione”. Dunque, nessuna “giustizia fai da te”, come era possibile ipotizzare in mancanza di altre informazioni. I volontari erano stati autorizzati e hanno agito, su richiesta, soltanto “per dare una mano”.

La nuova ricostruzione emerge all’indomani della cronaca (parziale) pubblicata sul giornale del blitz di giovedì 27 agosto, fatto di sera perché all’imbrunire i volatili sono più docili. “Non immaginavamo di ferire la sensibilità dei cittadini - fanno sapere dall’Ufficio -. Se ciò è accaduto, ce ne dispiace profondamente”.

Articolo completo su "la Fedeltà" di mercoledì 9 settembre