Edicola del Movicentro, il Comune ci prova con un nuovo bando

La prima gara era andata deserta. Il canone mensile è stato ridotto a 100 euro

Movicentro edicola

L’Amministrazione Sordella ci aveva provato a inizio 2019, ma l’asta era andata deserta. Un anno e mezzo dopo, l’Amministrazione Tallone ha deciso di fare un secondo tentativo per l’edicola del Movicentro. Con delibera del 3 settembre ha infatti deciso di procedere a una nuova gara, alla ricerca di un “inquilino” che manca ormai dal 2014. L’obiettivo - oltre a quello di rivitalizzare il Movicentro con un insediamento commerciale - è quello di garantire un presidio diurno alla struttura. Per invogliare eventuali domande, la Giunta ha messo “sul piatto” un’estensione della destinazione d’uso non soltanto a edicola, ma anche a servizio biglietteria (esclusi i biglietti ferroviari) e a servizio informazioni, pubblicitario e culturale della città e la riduzione a 100 euro (da 120) del canone mensile. L’Amministrazione comunale spera che possano pesare anche le migliorie previste con i lavori di riqualificazione del Movicentro, per i quali sono stati accantonati 200 mila euro, e l’intervento già realizzato alla vecchia Stazione. “Nelle prossime settimane - afferma il sindaco Dario Tallone - verrà aperta la gara. Il contratto di locazione avrà durata di 6 anni rinnovabile per altri 6”.

Su "la Fedeltà" di mercoledì 23 settembre