Alla Casa di riposo di Genola ricreato un salottino d’altri tempi

Iniziativa della direttrice realizzata grazie all'offerta di una signora in memoria della mamma

“Una rondine non fa primavera ma un caminetto fa casa...” la frase di un anonimo è il cuore del nuovo progetto che da alcuni giorni ha visto ricreare intorno a un caminetto un salottino d’altri tempi arredato con poltroncine antiche, un tappeto ed è “animato” da un gattino e un cagnolino che, nonostante siano di peluche, respirano, fanno le fusa e possono essere coccolati e pettinati dagli ospiti.
Tutto questo nella Residenza per anziani di Genola, struttura di ultima generazione da sempre attenta al benessere psico-fisico dei suoi ospiti. Un progetto che si impone anche per l’originalità. Unico in Italia, è anticipato solo da alcune esperienze in Germania dove però il caminetto ha una fiamma vera; in questo caso per la sicurezza degli anziani si è optato per una fiamma non viva anche se il caminetto emana calore e luce.
L'iniziativa nasce da un'idea della direttrice Alessandra Marino ma è stata possibile grazie all'offerta di una signora in memoria della sua mamma che è stata ospite della struttura.

Articolo su la Fedeltà in edicola mercoledì 23 settembre