Un lascito alla parrocchia perché la comunità si ritrovi a pranzo

san lorenzo pranzo in memoria di don renzo

Domenica scorsa i parrocchiani di San Lorenzo si sono ritrovati a pranzo per adempiere a un desiderio del loro amato parroco don Renzo che, al momento di redarre il testamento, tra gli altri lasciti, ha disposto una somma perché la comunità si ritrovasse a pranzo al termine del pellegrinaggio a Cussanio; quest'anno il pellegrinaggio non si è potuto fare a causa del corona virus e il pranzo è stato posticipato a domenica 26 settembre.

i parrocchiani, dopo la messa dedicata al loro sacerdote (celebrata da padre Angelo Colla e da don Nico Ambrogio) si sono recati al cimitero di Fossano a deporre i fiori e a pregare sulla tomba del loro sacerdote. Poi tutti a pranzo al Giardino dei tigli di Cussanio, dove sono stati raggiunti anche dal vescovo mons. Piero Del Bosco, don Flavio Luciano, don Mattia Dutto, don Damiano Raspo e don Pier Giovanni Bono. Alla giornata hanno partecipato i fratelli di don Renzo, Mario e Silvio, con le rispettive mogli.

Il servizio su La fedeltà di mercoledì 30 settembre