Alluvione, stanziato un milione di euro

Grazie ad una "iniziativa congiunta" di Fondazione Crc ed Ubi Banca: coinvolta la Lvia come "soggetto raccoglitore"

Fondazione Crc e Ubi Banca stanziano 1 milione di euro per i territori alluvionati

Grazie a un’iniziativa congiunta di Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo e Ubi Banca del Gruppo Intesa San Paolo, un milione di euro – 500mila euro a carico di ciascun partner – sarà messo a disposizione dei territori alluvionati. “Come soggetto raccoglitore dei fondi – fanno sapere i due Istituti –, è stata individuata l’ong cuneese Lvia: sarà costituito un comitato, con componenti di Fondazione Crc, Intesa Sanpaolo ed Lvia, che deciderà la destinazione dei fondi, con un’attenzione particolare alle principali urgenze e ai centri abitati più colpiti”. A questi fondi si aggiungeranno inoltre “le risorse che verranno raccolte attraverso «For Funding», la piattaforma di crowfunding del Gruppo Intesa che nei prossimi giorni attiverà una campagna dedicata a questi interventi”. Il commento di Giandomenica Genta, alla guida della Fondazione Crc: “In questo momento così difficile per le persone e le comunità delle nostre vallate, Fondazione Crc e Ubi Banca-Intesa Sanpaolo intendono dare un segnale concreto di vicinanza e di aiuto, assicurando il supporto per le esigenze più immediate. Un grazie a Gaetano Miccichè, nuovo consigliere delegato di Ubi Banca, e al gruppo Intesa Sanpaolo, che hanno condiviso la nostra proposta e assicurato l’immediata collaborazione della banca su un tema così urgente”.