Intitolato a don Renzo il dormitorio della Rupert Children Home

rupert children home - dormitorio intitolato a don Renzo Abrate

È stato intitolato a don Renzo Abrate, parroco di San Lorenzo morto il 18 febbraio 2020, il dormitorio per ragazzi inaugurato il 25 luglio scorso a Kifaru, in Tanzania, nll’ambito della Rupert Children Home, il progetto finanziato dall’associazione fossanese Insieme per l’India e realizzato in collaborazione con i sacerdoti indiani che stanno operando come Fidei donum in quella zona su invito dello stesso vescovo locale.

Dopo la costruzione del primo lotto, che sin dal 2019 aveva ospitato una trentina di bambine e bambini dei villaggi rurali intorno a Kifaru, quest’anno l’associazione è riuscita a costruire il secondo lotto raddoppiando la capienza. Ragazzi e ragazze sono stati separati, come richiesto dalla legislazione locale. Ora la Rupert Children Home accoglie complessivamente 75 ragazzi e ragazze delle famiglie più povere dei villaggi, consentendo loro di accedere alla scuola governativa.

I sacerdoti della missione, nel corso di una bella e partecipata cerimonia seguita a una giornata di adorazione, hanno intitolato il nuovo dormitorio a don Renzo Abrate, che nel suo testamento ha voluto ricordare Insieme per l’India con un lascito che l’associazione ha destinato al completamento della Rupert Children Home.

intitolazione dormitorio tanzania a don renzo abrate

Chi intende contribuire ai progetti dell’associazione o prenotare i sacchetti di riso o il torrone della campagna natalizia può telefonare al 347 9516280 o scrivere a insiemeperlindia@gmail.com

L'articolo completo su la Fedeltà di mercoledì 28 ottobre 2020