“Non andrà tutto bene”

A Fossano due striscioni di protesta "pacifica" per chi resta a casa senza stipendio

Striscioni di protesta,

Due striscioni - molto probabilmente realizzati dalla stessa persona - con cui si denuncia la situazione di quanti, durante questa pandemia, non hanno "lo stipendio garantito". Sono apparsi  - nella mattinata di oggi (martedì 3 novembre) - nel centro di Fossano, all'ingresso del parcheggio sotterraneo e al Largo degli eroi.

L'autore riprende, ribaltandolo, il claim "Andrà tutto bene" che veniva ripetuto durante il lock-down della scorsa primavera. "È facile dire di stare a casa quando hai lo stipendio garantito, ma non andrà tutto bene a casa di tutti", si legge su uno degli striscioni. Striscioni che vogliono essere sì di protesta, ma di "protesta pacifica" e che, molto probabilmente, puntano a dare voce soprattutto alle categorie di lavoratori e imprenditori del settore privato che soffrono di più per le nuove disposizioni anti-contagio introdotte dal premier Conte.

Gli striscioni sono stati in seguito rimossi.

Striscioni di protesta, "Non andrà tutto bene"