Lockdown “light” per il Piemonte (AGGIORNATO)

Giuseppe Conte
foto ANSA/SIR

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte interverrà probabilmente in serata per spiegare nel dettaglio il Dcpm che ha firmato ieri notte e che sarà in vigore da venerdì 6 novembre, fino al 3 dicembre. Un Dpcm (qui è possibile leggere il testo integrale) che suddivide in tre livelli diversi (giallo, arancione, rosso) le regioni italiane, sulla base di 21 parametri differenti stabiliti insieme al Comitato tecnico scientifico.
Il Piemonte, visto l'attuale andamento dei contagi, è in zona "rossa", ossia dovrà rispettare le più rigide delle prescrizioni per almeno 15 giorni, prorogabili nel caso la situazione non migliori. Quello che è previsto per le zone rosse è stato definito dal Governo come "lockdown light".

Quali sOno quindi LE REGOLE IN VIGORE IN PIEMONTE?
- Divieto di spostamento dalle 22 alle 5 (valido per l'intero territorio nazionale)
- Divieto di spostamento dal proprio comune (se non per comprovati motivi di lavoro, esigenza, necessità)
- mezzi pubblici a un massimo del 50% della capienza
- scuola in presenza soltanto per le scuole dall'infanzia fino alla prima della secondaria di primo grado (la prima media). Tutte le altri classi (dalla seconda media in su) saranno in didattica a distanza. E' possibile fare in presenza le attività di laboratorio
- Sono chiusi i negozi a eccezione di alcune categorie (ad es. alimentari, edicole,
tabaccai, farmacie, negozi per bambini e neonati, fiorai, negozi di biancheria, negozi di giocattoli, librerie, cartolerie, negozi di prodotti informatici, articoli sportivi, calzature, ottici, negozi di ferramenta, lavanderie, profumerie, parrucchieri e barbieri).
- E' consentito solo lo svolgimento del mercato alimentare. Sospeso quello non alimentare.
- Sono chiusi i bar, i pub, i ristoranti, le gelaterie, le pasticcerie ad esclusione delle mense e del catering. E' consentita la ristorazione con consegna a domicilio o, fino alle 22, con asporto e con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
- Sono sospese le attività sportive anche nei centri all’aperto. Sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva.
- È consentito svolgere attività motoria individuale in prossimità della propria abitazione e nel rispetto della distanza di almeno un metro, con obbligo di indossare la mascherina.
- È consentito svolgere attività sportiva all’aperto in forma individuale.

SIR Nuovo Dpcm 03_11_2020
(Rocket Social Studio / Centimetri)