Dall’inizio della pandemia il Piemonte supera i 5.000 decessi per Covid

Diminuisce l’Rt e il numero dei contagi

Coronavirus Ospedale
foto SIR

Un lieve miglioramento si registra dal bollettino dell’Unità di crisi di oggi 14 novembre.
"I sacrifici che stanno facendo i piemontesi cominciano a portare risultati concreti – dice il presidente della regione Alberto Cirio -. Il nostro Rt, dato che indica la velocità di diffusione del contagio che era 2.16 la settimana del 25 ottobre oggi è 1.37. E la velocità di raddoppio dei contagi è passata da 6 giorni a 9 giorni. Questo non vuol dire che siamo fuori dalle difficoltà, ma che abbiamo iniziato un percorso che fa vedere la luce concretamente”.
Ma il Piemonte con oggi supera i 5mila decessi dall'inizio della pandemia. Precisamente dal Bollettino emanato dall’Unità di crisi ne contiamo 5001 di cui 518 nella sola provincia di Cuneo. 780 Alessandria, 306 Asti, 253 Biella, 483 Novara, 2200 Torino, 261 Vercelli, 150 Verbano-Cusio- Ossola, oltre 50 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Dati che registrano un calo rispetto alla curva registrata negli ultimi giorni. Sono stati infatti 37 in più rispetto a ieri, mentre due giorni se ne registravano 77 (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).
I pazienti guariti sono complessivamente 47.567 (+1.873 rispetto a ieri) così suddivisi su base provinciale: Alessandria 4725, Asti 2461, Biella 1490, Cuneo 5518, Novara 3636, Torino 25.778, Vercelli 1961, Verbano-Cusio-Ossola 1477, extraregione 274, oltre a 247 in fase di definizione.

I casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono 121.783 (+4471 rispetto a ieri, di cui 1.648, il 37%, asintomatici). I casi sono così ripartiti: 1673 screening, 1049 contatti di caso, 1749 con indagine in corso; per ambito: 366 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 337 scolastico, 3768 popolazione generale.
La suddivisione complessiva su base provinciale diventa: 10.492 Alessandria, 5527 Asti, 4229 Biella, 15.472 Cuneo, 8871 Novara, 67.103 Torino, 4491 Vercelli, 3502 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 757 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 1269 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.
I ricoverati in terapia intensiva sono 360 (+7 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 4890 (+12 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 63.953 I tamponi diagnostici finora processati sono 1.259.309 (+19.715 rispetto a ieri), di cui 676.298 risultati negativi.